formazione Generale news pallavolo

LO SPORT CSI VOLA NELLA CASA CIRCONDARIALE DI LATINA

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

“Si Vola con le Proprie Ali” è un progetto promosso dal C.S.I. – Comitato Provinciale di Latina volto a proporre un intervento sportivo presso la Casa Circondariale di Latina rientrante nella campagna nazionale “il mio campo libero”.

12 le detenute che con dedizione e costanza stanno partecipando, fin dal mese di marzo, con grande passione al progetto, impegnandosi settimanalmente durante gli allenamenti che hanno visto come punto di arrivo e di ripartenza 2 amichevoli contro delle rappresentative formate da atlete tesserate presso il comitato provinciale Csi che hanno preso parte ai campionati con le società sportive BRACCIOFONICO, ASD KIM VOLLEY PONTINIA POLISPORTIVA, ASD VOLLEY BALL SABAUDIA, A.S.D. COSMOS VOLLEY LATINA, ASD LEONESSA VOLLEY LATINA.

Un confronto che ha dato a tutti modo di crescere vivendo la bellezza dell’incontro con l’altro, trasmettendo valori fondamentali nel processo di crescita personale e sociale, quali il fair play (gioco corretto), il rispetto delle regole, la partecipazione di tutti ad un obiettivo comune, la costanza, il lavoro di squadra, l’accettazione dei limiti, il saper perdere e la lealtà nei confronti dell’avversario.

Soddisfazione per la responsabile del progetto Corinna Maiutto, che affiancata da Cinzia Viola  sta lavorando intensamente con passione e competenza nel sottolineare la forza dello sport come “strumento educativo”, ovvero come mezzo attraverso il quale lavorare sulle relazioni, sulle regole, sui valori come la legalità e la cooperazione, sul significato della sconfitta e della vittoria, sull’importanza del gruppo e sulla “gestione delle emozioni”.

“Un’esperienza intensa, quella dell’ingresso in carcere, realizzata grazie al Centro Sportivo Italiano di Latina. Sono entrata nell’istituto con un po’ di timore ed ansia, ma è bastato il fischio dell’arbitro per azzerare tutto. Non conosco il loro vissuto o i motivi per i quali sono detenute, solo lo sport è veramente democratico, azzera le distanze sociali, i vissuti, gli errori. Un grazie di cuore alla mie compagne per aver accettato l’invito.” ha commentato Chiara Carminati, una delle atlete che si sono messe in gioco nelle 2 amichevoli del mese di luglio.

Un sentito ringraziamento per la disponibilità ed il lavoro svolto in questi mesi  va alla Direttrice della Casa Circondariale di Latina, la Dott. Nadia Fontana, all’area educativa nelle persone del Dott. Rodolfo Craia e del Dott. Arturo Gallo, a tutte le atlete intervenuteagli ispettori e al personale della polizia penitenziaria.

Una rete che si è messa in gioco e ha permesso a tutto questo di diventare realtà. E per questo continuiamo a “volare”…

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.